Rolling Canada

Mi chiamo Federico Villa, un “sitting” simpatico! Nato a New York nel lontano 1986 e cresciuto in Italia, in Brianza, soffro di atassia di Friedreich, una malattia neuro-degenerativa che ogni anno progredisce; uso una sedia a rotelle da 12 anni e la malattia non accenna a fermarsi: anno nuovo, problema nuovo, ma anche avventura nuova! Finché posso…
Mi piace definirmi un “Sitting Influecer”, amo parlare, condividere e discutere di disabilità con le persone, che siano disabili o no, attraverso le mie avventure e i miei social media.

Viaggiare per me è sempre stato un modo per cambiare punto di vista e per affrontare in modo diverso i temi sociali della disabilità. Voglio che questi viaggi siano un’occasione per condividere con altre persone in sedia a rotelle informazioni sulle risorse tecniche e tecnologiche che possono aiutarci a supere le barriere architettoniche e per contribuire a migliorare queste tecnologie.

Quest’anno la mia sfida sarà “Rolling Canada”, il quarto lungo viaggio dopo Rolling Cuba, Vietnam e Argentina, e l’inizio di una nuovo progetto documentario. Sulla scia dei Rolling Argentina, quest’anno voglio gettare il ponte tra l’Italia e il Canada, andando a conoscere alcune realtà dei ragazzi disabili con la Atassia di Friedrich, per raccontare ancora una volta, come il sapersi adattare alle varie situazioni e ai vari cambiamenti che la vita talvolta impone, sia l’unico modo per riuscire ad andare avanti… propio come nel viaggio. La patologia diventa una metafora di una “verità assoluta” in cui credo e vi voglio raccontare.
L’organizzazione? E’ sufficiente prenotare un albergo per i primi tre o quattro giorni dall’arrivo. Poi inizia il coinvolgimento con le persone del posto: c’è sempre “l’amico dell’amico” che, per combinazione, ha una stanza e che a sua volta ti indicherà un parente felice di indicarti qualche altra località. È così che mi piace viaggiare.
In sostanza non ho un itinerario preciso. Mi farò guidare dagli eventi e dalle persone che incontrerò, come sempre . Un viaggio sulla fiducia . Fiducia nelle mie capacità e soprattutto nelle altre persone, di cui ovviamente non si può fare a meno in un viaggio del genere.

Contacts

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Riscrivi il seguente testocaptchanel campo sottostante